Periodico di Notizie Comunali e Culturali
del Centro Occitano di Cultura
"Detto Dalmastro" Edizione online

FESTES & MANIFESTASIOUN












Pagine in
movimento
Maria Arneodo
(Surin)
SERGIO ARNEODO
Sentieri
Una casa per Narbona
Tanti anni a Castelmagno
ASINI IN
Valle GRANA
La pista di fondo a Castelmagno
Appelli e Solidarietà
L’OCCITANIA ESISTE
LINK
Redazione
Numeri Utili

Webcam sulla
Conca di Chiappi
e alla Rocca Parvo
CHASTELMANH
Paìs Ousitan
Ousitanio que es acò’
(cos’è l’Occitania)
Ecomuseo e laboratorio
Etnografico permanente
di Narbona
ADOTTA UN NUMERO
DE LA VOUS

 
Concerto di ferragosto
Si è realizzato anche quest'anno con successo il mitico Concerto di ferragosto dei Lou Dalfin il 15 di agosto sul sagrato del Santuario di S. Magno, concerto giunto alla sua 13° edizione. L'evento è stato organizzato dal Comune di Castelmagno, dall'Associazione culturale dei Lou Dalfin e dal Centro Occitano di Cultura "Detto Dalmastro". Il concerto ha avuto luogo alle 16 davanti a un migliaio di persone che danzavano secondo la moda occitana, fotografavano ed ascoltavano i bellissimi pezzi del gruppo. Una bandiera dei NO TAV sventolava ostinatamente in mezzo alla folla e si faceva notare.
Un servizio di navette è stato messo a disposizione gratuitamente dal Comune con partenze regolari dalla fraz. Chiappi.

Ritrovo degli "Amici di Valliera"
Come sempre dal 2008 domenica mattina 1 settembre si è svolto il ritrovo degli "Amici di Valliera" organizzato dall'architetto Mario Sarotto nella fraz. Valliera.
Valliera è una borgata più a valle di Batouira partendo da Colletto, ad un altitudine di 1507 m.. Ad augurare il benvenuto ai viandanti si presenta la cappella dedicata a S. Margherita , eretta nel 1756 e dipinta nel 1893. Restaurata parecchie volte dagli abitanti locali, subì gravi danni al tetto ed ai muri portanti dopo l'abbandono della borgata.
Le abitazioni sono state via via abbandonate dalla popolazione tra gli anni 40 e 60 per il fenomeno di spopolamento del territorio in cerca di lavoro e condizioni di vita migliori, lasciando addirittura intatti nelle case gli arredi, gli abiti negli armadi, i letti, le stoviglie e gli attrezzi da lavoro. Qui la produzione del formaggio castelmagno era allora addirittura la migliore per via della ricchezza di quei pascoli. Poiché le stalle e le cantine erano rimaste integre si è costituito nel 2007 un progetto di rivalorizzazione del territorio svantaggiato in alta montagna sia di tipo insediativo, sia come incentivo al ritorno alle montagne grazie alla ricostruzione di nuovi posti di lavoro collegati all'attività agri- cola, alla ricezione, al turismo. Si è costituita così la Società Agricola Valliera Des Martin in un ambiente naturale incontaminato. La società è formata da dieci persone, tra cui sei vinicoltori pregiati delle Langhe, due architetti e due professionisti, che si sono uniti per ridare vita ad una borgata che ha subito un grave degrado causato dall'abbandono delle montagne dopo la seconda guerra mondiale. I proventi dell'attività agricola e casearia vengono reinvestiti nella ristrutturazione delle case per poter passare le vacanze lontano dal caos delle città. La cappella è stata la prima costruzione ad essere interessata dal restauro. Da allora ogni anno si ricorda l'anniversario di questo evento con la celebrazione della Santa Messa ed infine il pranzo al rifugio. Erano presenti una ventina di persone, tra cui Olga Martino e la direttrice del Centro Occitano di cultura "Detto Dalmastro". Nel 2011 la Società Valliera ha restaurato alcune baite abbandonate, iniziata la produzione di un formaggio "Unico di Valliera ", cioè castelmagno d'alpeggio, nel 2012 la riorganizzazione di alcuni casolari come albergo diffuso e agriturismo. Quest'anno, tra l'altro, si sta recuperando un bellissimo forno ad uso comune, come era di regola una volta, costruito con tutti i canoni moderni per una perfetta cottura dei cibi.
Cena sotto le Stelle
Si è svolta la "Cena sotto le Stelle" a Pradleves al ristorante "Da Elisa" alla sua seconda edizione, organizzata dalla Pro loco comunale. Numerosa la partecipazione castelmagnese, nonostante la serata fresca e minacciosa di pioggia. Brave le ristoratrici del locale!

 

 


Copertina Dal Comun Dachapuiachabal Manifestazioni Chivaechiviene Rassegna stampa Storie Lettere Archivio
 

LA VOUS DE CHASTELMANH
Redazione

P.za Caduti, 1 - 12020 Castelmagno (CN)
E-mail:
redazione@lavousdechastelmanh.it