Periodico di Notizie Comunali e Culturali
del Centro Occitano di Cultura
"Detto Dalmastro" Edizione online














Pagine in
movimento
Maria Arneodo
(Surin)
SERGIO ARNEODO
Sentieri
Una casa per Narbona
Tanti anni a Castelmagno
ASINI IN
Valle GRANA
La pista di fondo a Castelmagno
Appelli e Solidarietà
L’OCCITANIA ESISTE
LINK
Redazione
Numeri Utili

Webcam sulla
Conca di Chiappi
e alla Rocca Parvo
CHASTELMANH
Paìs Ousitan
Ousitanio que es acò’
(cos’è l’Occitania)
Ecomuseo e laboratorio
Etnografico permanente
di Narbona
ADOTTA UN NUMERO
DE LA VOUS

 

RESTAURATA LA CASA COMUNALE

In base alla legge regionale n.25/2010 art. 12 è stato possibile richiedere un finanziamento per un programma di interventi a favore del comune di Castelmagno. La regione Piemonte con D.D.n.1863 del 19.7.011 in base all'istanza del nostro Comune ha approvato un finanziamento di 90.000 Euro. I lavori di manutenzione della facciata della Casa Comunale sono stati aggiudicati in maniera definitiva alla ditta Edilvetta SRL con sede in Villanova Mondovì, la quale ha offerto un ribasso del 3,5% per un importo complessivo contrattuale pari ad euro 76.693,17 IVA esclusa.
Ora la facciata è stata dipinta di un colore grigio più adeguato rispetto al contesto montano, rifatte le gronde, messi in ordine il tetto ed il bordo balconi..

 

Postino telematico

Anche a Cuneo arriva il "postino telematico" a domicilio Il servizio interessa da oggi i Comuni di Bernezzo, Borgo San Dalmazzo, Boves, Caraglio, Castelmagno, Cervasca, Chiusa di Pesio, Monterosso Grana, Peveragno, Pradleves, Rittana, Roccasparvera, Valgrana, Vignolo. Con la nuova gamma di servizi a domicilio è possibile pagare qualsiasi tipologia di bollettino, premarcato o bianco, spedire corrispondenza e pacchi direttamente dalla propria abitazione o dall'ufficio. Il portalettere dotato di strumenti telematici può inoltre accettare le Raccomandate, anche con avviso di ricevimento, destinate a tutto il territorio nazionale e rilasciare la ricevuta di spedizione al mittente. La raccomandata o il paga- mento di bollettini a domicilio possono essere ri- chiesti chiamando il numero verde di Poste Italiane 803.160 o tramite il sito www.poste.it. Il servizio è disponibile su tutto il territorio nazionale nelle località servite dal portalettere dotato di palmare, e il pagamento della spedizione può avvenire utilizzando le più comuni carte di pagamento.

 

Un giorno di primavera

E' stato presentato a ottobre "Un giorno di primavera" film sulla Resistenza di Brunella Audello e Vittorio Dabbene, prodotto dall'Associazione Ki noKinino. Incentrato sulla Resistenza partigiana nel Cuneese e in particolare in valle Grana, Nel film ci sono parecchie immagini del territorio di Castelmagno e vengono inoltre citati Chiotti e Narbona in merito ad alcuni eventi storici.

 

CASTELMAGNO SEMPRE PIU PRESENTE ALLA TV

Giovedi'14 novembre alle ore 17,30 nella trasmissione televisiva Geo & Geo è apparso un interessante servizio su Castelmagno. Dopo una sua localizzazione nella valle, di cui son delineate le caratteristiche territoriali, sono state raccontate le sue origini storiche, il suo remoto mondo agreste e la caseificazione antica del formaggio omonimo, il culto del Santuario di S. Magno tra i più alti d'Europa, il fenomeno dello spopolamento delle borgate ed il rischio della scomparsa del rinomato nostro formaggio. Cos'è rimasto ora della fatica quotidiana di allora? Sono rimasti la passione, il lavoro e la volontà di promuovere, valorizzare e tutelare dal 2002 l'omonimo prodotto grazie alla costituzione di caseifici a sistemi semi-industriali, alla formazione di un Consorzio, alla denominazione Dop, all'appartenenza al presidio dello Slow Food.
Il tutto raccontato in 10 minuti e con molto garbo.

 

CASTELMAGNO a "STRISCIA LA NOTIZIA

Paesi, paesaggi è la nuova rubrica che guida alla scoperta e valorizzazione del patrimonio culturale, artigianale e alimentare italiano; un viaggio attraverso i paesi e paesaggi naturali, ma soprattutto umani, di un territorio ancora ricco di eccellenze: realtà nascoste e spesso inattese che costituiscono modelli da imitare e da cui ripartire. Personaggi esemplari, protagonisti di storie dove artigianato, arte e agricoltura si fondono e diventano cultura. (ed. striscia la notizia)
L'inviato Davide Rampello, l'autore Luca Masia ed il regista Massimo Tomagnini sono venuti appositamente a Castelmagno per raccontare la storia dei fratelli Pier Andrea e Giorgio Amedeo, e di suo figlio Andrea che, dopo anni passati a lavorare in giro per il mondo, hanno realizzato un moderno centro di produzione e stagionatura del formaggio Castelmagno d'Alpeggio Dop, e la loro Azienda "la Meiro" è diventata in questi anni una delle eccellenze agroalimentari Italiane.
La trasmissione del 22 ottobre, seguita in prima serata da oltre cinque milioni di telespettatori, ha permesso di far conoscere ad un più ampio pubblico il paese di Castelmagno, con bellissime riprese del Santuario e del suo prestigioso formaggio, quello stagionato nel- le grotte della società agricola, non in frigorifero, quello prodotto in alpeggio, non in laboratorio, così ha commentato Davide Rampello, ex Presidente della Triennale di Milano ed ora responsabile culturale di Expo 2015 e dunque più che autorevole nel commento.

.

NUOVI ADDOBBI NATALIZI A COLLETTO

Si ringrazia la sig. Irma Sarale, per l'impegno e gli addobbi con cui ha voluto decorare per le feste di Natale la fraz. di Colletto in cui abita.

.

ESTATE AL COLLETTO

Mai come quest'anno la frazione Colletto ha pullulato di vita e di presenze. C'erano tutti, giovani e anziani. Ogni sera la piccola piazza utilizzata come campo di pallavolo, risuonava di allegre urla di giovani (del Colletto e di Campomolino), mentre gli adulti – rigorosamente divisi in due gruppi (maschi e femmine) s'intrattenevano piacevolmente in chiacchiere. Mancavano solo Franco e la sorella Rosanna dell'"Osteria da Marì" sempre impegnati a cucinare pranzi e cene. Sì, la presenza di un'osteria ha ri- dato nuova vita al Colletto! Molti turisti sono quotidianamente saliti fin quassù apprezzando la bellezza della frazione, del museo, della chiesa e la prelibata cucina.
La festa patronale di S. Ambrogio (11 agosto) ha riunito i collettesi alla S. Messa e alla processione; poi il pranzo in piazza cucinato e servito dall'osteria. E'anche bello talvolta non dover cucinare, essere serviti e mangiare insieme!! Non è mancato il piacevole accompagnamento di canti eseguiti dal coro dei Tre Castelli – Compagni di merende, le cui potenti voci sono state abbondantemente... innaffiate! Grazie alla disponibilità di Debora e Matte- o è stato riproposto il "gioco dei tappi" con premi per tanti (il ricavato a favore della luce della Chiesa e della Madonnina della rocca).
Anche Bepou (l'ortolano di Campofei) si è reso disponibile per guidare le visite al museo ed è stato a lungo impegnato. Il lunedì successivo bambini, ragazzi e giovani si sono sfidati in un simpatico torneo a ping-pong "Memorial Graziano - seconda edizione" organizzato ancora da Debora e Matteo.

 

LA MITICA CHAMINADO DEL 1973

Ricordiamo che ricorre quest'anno il quarantennale anniversario della prima edizione della CHAMINADO. Chaminar in occitano vuol dire camminare, marciare a contatto con la natura Chaminado è l'appellativo che la società podistica "Provincia Granda" scelse per questa gara di marcia alpina di 42 Km da Cuneo fino al Santuario di Castelmagno. Con queste parole il presidente della Pro Loco Castelmagno, Giorgio Amedeo, aprì il libretto illustrativo di quel percorso coi punti tappa ed i nomi di tutti gli enti che collaborarono a quella realizzazione. "Al vincitore, il meritato riposo a Palma di Maiorca, agli altri autentici protagonisti della manifestazione, la soddisfazione di aver assaporato anti- che emozioni... ." Il servizio stampa era riservato naturalmente a Gianni De Matteis, allora sindaco del nostro Comune, la tesoreria a Renato Campana , segretari: Guido Riba di Caraglio, purtroppo scomparso ed Adalberto Amedeo . Responsabili dei rifornimenti agli sportivi erano le Pro Loco di tutti i comuni attraverso i quali si sviluppava la marcia.
In quei tempi era naturalmente un grande evento che metteva tutti in fibrillazione e costituiva un buona pubblicità per Castelmagno che aveva bisogno di farsi conoscere al mondo.

 

Premiazione degli autori de "'Lto Almanach"

Il 17 novembre al Palazzo Bertello di Borgo S. Dal- mazzo si è svolta la presentazione dell'edizione 2014 dell' annuario "'LTO ALMANACH" giunto alla 37° edizione pubblicato dall'associazione Primalpe in due volumi dedicati agli adulti ed ai ragazzi. Il Centro Occitano di Cultura, come sempre invitato, era rappresentato da Gabriella Fichera, che salita sul palco, ha consegnato il premio speciale (un cesto di eccellenti prodotti locali della Bottega Occitana di Castelmagno) a Osvaldo Boggione presidente e vicedirettore della filarmonica "Il Risveglio" di Dogliani.
Tra i premiati si sono affermate la nostra Olga Martino di Colletto al terzo posto per la poesia in occitano: "Grazie Graziano" e Gabriella Fichera al primo posto per la poesia in italiano "Contrasti di luce" (dedicata a Castelmagno) entrambe proclamate dalla giuria popolare costituita dai lettori. Ricordiamo che tutti i castelmagnesi possono inviare un loro scritto all'associazione pagando una spesa di 10 euro entro il 15 di aprile 2014.

 

NATALE DEL MONTANARO

Anche quest'anno il Centro Occitano di Cultura " Detto Dalmastro" ha iniziato la distribuzione dei pacchidono natalizi ai residenti, per ricordare le festività ed augurare a tutti BUONE FESTE!

 

I biscotti di Castelmagno hanno il marchio registrato

I fratelli Dario e Ezio Donadio hanno ottenuto la registrazione del marchio Biscotti di Castelmagno/pastes douses de Chastelmanh. Solo la loro azienda potrà produrre d'ora in avanti e commercializzare questo prodotto. Una bella iniziativa che premia la fatica de la Boutego Ousitano e dei suoi titolari.

 

SULLE VIE DELLA TRANSUMANZA - LA ROUTO

"I pastori sono figli delle Alpi. Da generazioni esercita- no il proprio mestiere in Provenza. Nella pianura della Crau, vicino Arles, i nomi di questi uomini, incisi anno dopo anno sui muri degli ovili, ci parlano delle loro origini. Archivi a cielo aperto delle loro migrazioni" così nella prefazione di questo stupendo volume edito da Nerosubianco a cura di G. Lebaudy e P. Fabre, S. Martini, M. E. Rosso. Le ultime partenze dei montanari dalle valli Stura, Grana e Maira, verso la Provenza risalgono agli anni '60. Da allora a "far la Routo" non va più alcuno. Ora questa antichissima tradizione viene svolta nella modernità dei mezzi. La fatica e la poesia di questo mondo è finita. Anche da Castelmagno molti conducevano questa vita: in estate sui nostri monti e l'inverno nelle pianure di Crau e Camargue alle spalle di Marsiglia. Il libro ricorda Giovanni Isoardi Deou di Chiotti. Ma chi di noi ha oltre i 50 anni ne ha conosciuti tanti, che oggi vivono stabilmente in Francia.
Chi fosse interessato all'acquisto del libro può richiederlo all'ecomuseo della pastorizia, fraz Pontebernarbo-12010 Pietraporzio (CN).!

 

Donazione pubblicazioni

In occasione di un recente riordino dell'archivio del Centro Occitano, sono emerse alcune annate (anni '60 e '70) delle pubblicazioni "Rivista della RDT", "Ungheria d'oggi" e "Perspectives polonaises". Gli argomenti trattati sono cultura, politica, economia e costume.
A Castelmagno, suddetto materiale non ha la possibilità di essere individuato e consultato da eventuali persone interessate. Per questo motivo e per esigenze di spazio, si sono interpellati alcuni enti idonei a custodirlo. In particolare, l'"Istituto storico della Resistenza e della Società contemporanea in provincia di Cuneo" e la "Biblioteca civica di Cuneo" si sono dimostrati molto interessati; il primo ha accolto le annate di "Perspectives polonaises" e un numero mancante di "Ungheria d'oggi, la seconda tutte le annate della "Rivista della RDT". Il materiale è stato consegnato direttamente dal comune di Castelmagno, il 15 novembre 2013 (mentre era in corso "Scrittorincittà" - www.scrittorincitta.it). Seguirà la catalogazione che ne consentirà la consultazione. La nuova collocazione delle pubblicazioni è ottimale e ne consente una agevole fruizione da parte del pubblico. Si segnala il sito del polo piemontese del Servizio Bibliotecario Nazionale, che permette di interrogare il catalogo delle biblioteche: www.librinlinea.it.
Fausto Arneodo.

 

ALFA CLASSIC CAR CLUB - GERMANIA

.Dopo la visita degli ex piloti di Formula 1, Il 5 ottobre scorso, nella ricorrenza del 20° dalla fondazione, un altro gruppo 47 escursionisti tedeschi del prestigioso ed esclusivo Club Alfa Classic, a bordo di 22 macchine storiche tra cui due Ferrari e tre Morgan decapottabili, oltre ad Alfa Romeo, Fiat, Mercedes d'epoca sono saliti a Castelmagno per visitare la sede della società agricola "La Meiro" ed in particolare le cantine di stagionatura, la stalla ed il laboratorio di produzione del formaggio. Dopo un gradito aperitivo in loco con degustazione del prelibato formaggio abbinato anche al "Genepy Terre di Castelmagno" il gruppo si è trasferito presso il ristorante Regina delle Alpi dove Livio e Gloria hanno servito un ottimo pranzo a base di specialità locali.

 

VIDEO SU GRAZIANO CARDELLINO

Nella chiesa parrocchiale del Colletto quest'estate è stata offerta una serata un po' diversa, con la proiezione del video "Graziano, uno di noi".
Con tanta cura e dedizione Olga ha realizzato una sequenza di immagini, accompagnate da parole e musica, che ripercorrono i momenti più significativi della vita di Graziano "castelmagnese di adozione" che ha dedicato al nostro paese 42 anni della sua esistenza, rendendosi semplicemente ed umilmente disponibile in tante circostanze. I presenti hanno dimostrato di apprezzare molto que- sto video (dura 45 minuti) e si sono commossi. In esso sono stati inseriti anche momenti di vita riguardanti il Colletto con foto di persone e splendide ri- prese della frazione, accompagnate dall'inno occitano. E' stato anche riproposto uno stralcio "dell'ultimo saluto" pubblicato sulla Vous circa due anni fa.


Copertina Dal Comun Dachapuiachabal Manifestazioni Chivaechiviene Rassegna stampa Storie Lettere Archivio
 

LA VOUS DE CHASTELMANH
Redazione

P.za Caduti, 1 - 12020 Castelmagno (CN)
E-mail:
redazione@lavousdechastelmanh.it